Non tutti sanno che… Alcune curiosità sui furetti

23.5.17 Cinzia-Quante se ne sentono sui furetti, oserei dire di tutti i colori: le notizie e i racconti sui furetti non finiscono mai, ma alcuni hanno veramente dell’incredibile e ci si chiede come sia possibile che, solo per fare un esempio, in alcuni paesi si pratichi il ferret legging. Si tratta di una prova di resistenza dove degli individui inseriscono 2 furetti vivi nei loro pantaloni che per liberarsi tentano di risalire mordendo e graffiando.  Il “vincitore”, se vogliamo chiamarlo così, è la persona che riesce a resistere a questo tormento il più a lungo possibile. In Inghilterra, terra che vanta addirittura un primato in questo sport, ha introdotto la regola dei pantaloni bianchi perchè si possa vedere meglio il sangue provocato dai morsi… in ultimo, i partecipanti non possono donare la “biancheria intima” utilizzata per questa gara. Nel 2010 2 uomini hanno resistito addirittura per ben 5 ore e 30 minuti con i furetti nei pantaloni.  Lo trovate divertente?

Sappiamo che i furetti vengono utilizzati per la caccia, o per controllare le popolazioni di conigli selvatici, però negli anni ’60 i furetti sono stati utilizzati per progetti più tecnologici. La loro capacità di avventurarsi in spazi ristretti ha portato diverse istituzioni ad utilizzarli per garantire il funzionamento dei cavi: il costruttore di aeromobili Boeing impiegò i furetti per regolare i cavi negli aeroplani, e sono stati anche utilizzati per tirare i cavi a Buckingham Palace per le nozze del principe Carlo e della Principessa Diana nel 1981.

Sempre i furetti furono utilizzati anche per la posa dei cavi nelle  ​​gallerie sotto Greenwich Park per salvare il Concerto del New Years Eve Millennium: gli animali furono incoraggiati a scavare attraverso le gallerie con pezzi di carne che venivano branditi all’altra estremità. So che i furetti sono intelligenti, ma non immaginavo fino a questo punto… ma dovremmo lasciare che vengano impiegati gli uomini per queste incombenze e permettere ai furetti una vita più congeniale alla loro indole, cioè giocare, fare dispetti, essere coccolati e fare le corse tra una stanza e l’altra…