Di mamma ce n’è una sola

5.6.17 Cinzia-Si imparano molte cose dalle mamme furette… Ognuna di loro sa essere straordinaria nel modo di essere e di crescere i figli.  Non posso dire che tutte le furette possano avere uno spiccato istinto materno, ma confermo che ogni furetta, una volta madre, interpreta molto bene il ruolo: infatti queste mamme, e parlo per esperienza personale, non smettono mai di esserlo del tutto, in particolare se qualche suo figlio diventerà adulto con lei.

La mia neo “mamma” Piroscka mi ha sorpresa in positivo: si è rivelata davvero un’ottima madre, magari un po’ troppo sulla difensiva, ma molto attiva sulla fase dell’approccio alla vita. Piroscka ha partorito senza bisogno di aiuto stabilendo un immediato rapporto con ognuno dei suoi cuccioli. Soprattutto i primi parti hanno sempre delle incognite: le neo mamme possono entrare nel panico  nel non sapere come fare, e far fatica ad accettare i neonati; non è stato invece il caso di Piroscka, che ha fatto tutto in sorprendente autonomia e consapevolezza.

Quando si alleva, il ruolo della madre naturale diventa molto importante: è lei il primo riferimento, lei che insegna istintivamente a come diventare dei “bravi furetti adulti”, e ammetto che questa furettina, tutto pepe e con tanta energia, ha sfoderato una grinta davvero inaspettata

Ora che i piccoli hanno superato i 40 giorni, Piroscka continua il suo “lavoro” di madre, li chiama a rapporto, controlla che siano tutti vivi, li lava, li sistema, li dirige verso il cibo e li fa sporcare sempre nello stesso punto della lettiera così che le deiezioni si concentrino.

E’ in ritiro con i figli da più di un mese, e non dimostra alcuna insofferenza; altre madri dopo un po’ desideravano prendersi un poco di pausa, magari facendo due passi, ma non è il caso di Piroscka, che non si allontana dai suoi piccoli se non quando prelevata da me quando devo occuparmi delle incombenze giornaliere come pesare i piccoli e pulire.

Questi cuccioli, anche se cresciuti rigorosamente, sono uno spasso… sempre di buon umore e con tanta voglia di giocare nonchè di mangiare… tra poco andranno a vivere con le loro famiglie, e mancheranno non solo a Piroscka, ma è il giusto evolversi.

Brava Piroscka! Non cambiare mai!