Comunicazione furettosa

18.9.17 Cinzia-Mi domando spesso se i furetti siano consapevoli o meno di farci dei dispetti, e di cambiare le loro abitudini secondo le nostre decisioni.

Mi spiego meglio: sappiamo che gli animali in generale agiscono secondo l’istinto… lasciando un attimo da parte la ragione vengo assalita dai dubbi… mi chiedo, per esempio, perchè i furetti scelgono l’unico angolo di pavimento scoperto dai fogli di quotidiano per fare i loro bisogni?

A casa ho una gabbia multipiano, che trovo pratica perchè posso utilizzarla a compartimenti qualora abbia necessità di isolare un furetto che non sta bene, una femmina in calore, un maschio troppo irruente o dei furetti ospiti; i loro appartamenti sono sempre aperti, ognuno ha unalettiera a disposizione, ma se decido togliere quella del piano terra, perchè mai usata, e lasciare le altre due maggiormente preferite… come potete immaginate, dopo questa operazione, i furetti fanno i loro bisogni proprio dove c’era la lettiera mai usata… non vi dico che nervoso…

Questi dispetti mi fanno anche sorridere: mi chiedo come debba interpretare questa modalità di comunicazione furettosa, e la più più plausibile è che vogliano indietro la loro lettiera… anche se mai utilizzata.

E’ il mistero del furetto, fare dei dispettucci che non sono di per sè cattivi, ma fastidiosi per noi sì, quasi a dirci che comandano loro.

Per i furetti il bisognino in certi punti è una forma di comunicazione, ma cosa vogliano dire non lo sappiamo davvero. Almeno non ancora.

Devo dire che i miei, che ora sono 6, sono abbastanza precisi, anche se ogni tanto mi trovo delle deiezioni estemporanee in luoghi della casa solitamente non usati. Si dice che marcano il territorio: forse, ma essendo casa loro il territorio dovrebbe essere già acquisito.

Ci sono furetti precisi… e anche molto! Credo di non averne mai avuti, ma un ricordo dei miei furetti passati era il piacere che provavano nello spostare la vaschetta della lettiera per fare i bisogni proprio nell’angolo della gabbia, anche se non ho mai visto intenzioni cattive se non un sano divertimento di “avermela fatta”.

Tuttavia trovo che si possa sopportare questo loro modo di rapportarsi a noi: certo è un lavoro in più, ma accettabile, è una delle peculiarità di questo straordinario animale domestico che lo rende profondamente irresistibile.